Home » Acquista i nostri Libri » Collane » Testimoni » DIAMO CERVELLO ALLE GAMBE – Antonio Mazzi

DIAMO CERVELLO ALLE GAMBE – Antonio Mazzi

«In Occidente non esiste la cultura del perdente, solo l’esaltazione del vincitore. Ma è nella sconfitta che si manifesta la gloria dell’uomo». Parola di Leonard Cohen.
E a sua volta don Antonio Mazzi, prete di strada, sempre in pista 24 su 24, sfida i giovani a evadere da un mondo appiattito sul presente, del “tutto e subito” e per di più del “senza fatica” per ritrovare la voglia di vivere, partendo dal “desiderio”. «Ognuno di noi è ciò che desidera», scrive.

Prezzo di listino € 9,90

PRENOTA SUBITO LA TUA COPIA:

 

    Nome e Cognome (obbligatorio)

    Email (obbligatorio)

    Cellulare (obbligatorio)

    Titolo del libro da prenotare:

    Scegli la quantità:

    Acconsento all'utilizzo dei miei dati secondo l'informativa sulla Privacy articolo 13 Reg. UE 2016/679- GDPR (Leggi l'informativa)

    Accetto le condizioni

     

    PROMO: Acquista 5 COPIE dello stesso titolo e ne riceverai una ulteriore in OMAGGIO (5+1).

    Descrizione

    «In Occidente non esiste la cultura del perdente, solo l’esaltazione del vincitore. Ma è nella sconfitta che si manifesta la gloria dell’uomo». Parola di Leonard Cohen.
    E a sua volta don Antonio Mazzi, prete di strada, sempre in pista 24 su 24, sfida i giovani a evadere da un mondo appiattito sul presente, del “tutto e subito” e per di più del “senza fatica” per ritrovare la voglia di vivere, partendo dal “desiderio”. «Ognuno di noi è ciò che desidera», scrive.

    «Più desidera, più è. La mia società era quella dei tanti doveri e dei pochi desideri. Oggi invece vivete in una società che, arricchita in modo vorticoso e insperato, può permettervi di essere strapieni di desideri e quasi vuoti di doveri. Ricordatevi che tante volte è più facile vivere tra la tempesta, la pioggia e la neve che sotto il sole cocente. È ora di ritornare ad essere educati al principio della realtà, alla capacità di superare sconfitte, di accettare limiti, regole e doveri».

     

     

    Il prete di strada e dei ragazzi, Presidente della Fondazione Exodus, giornalista professionista, collabora con numerose riviste e testate giornalistiche. Partecipa a dibattiti e incontri su temi sociali e di attualità in diverse reti televisive e radiofoniche. Autore di numerosi libri che sono diventati autentici bestsellers.